Se mi hai passato la parola, passami anche le ali

Se mi hai passato la parola con un tocco, Con lo stesso tocco la devo scribacchiare. Se no, La perderò alla prossima discesa del milione di scale Che ogni giorno tutti noi dobbiamo scendere in coro, Perché rotolerà via dal mio cuore da bambino Mentre giocherà a ce l’hai con il nostro imbarazzo.   Se... Continue Reading →

Advertisements

Sonetto

Dovrei paragonarti a un giorno di estate? Non sono mica Shakespeare, mia cara! Ho visto il mio volto nello specchio dei tuoi occhi Ed ero molto più giovane dei boccioli di maggio E più impetuoso dei venti troppo forti.   Dovrei scendere almeno un milione di scale e ad ogni gradino ricordare Che ora ci... Continue Reading →

L’effetto della farfalla nello stomaco

Al che lei chiese, Da cosa l'hai capito? I lineamenti di lui cominciarono a modificarsi in un sorriso, era un sorriso intelligente, quasi ironico, Da cosa l'ho capito, Sì, è quello che ti ho chiesto, Lo so, se lo ripeto è perché così faccio anche una pausa di riflessione. Sorrisero. Insomma, lo si capiva da... Continue Reading →

Caravaccio

Perché intervenire quando non c'era bisogno? Era solo per dire, niente di più, non si volevano aprire discussioni infinite. Il mal di testa ritorna quando non si è capiti, questo bastardo non vede l'ora di attaccarsi al cervello come l'arto molle di un polpo. E poi perché gridare? Certo, se si devono dare lezioni di... Continue Reading →

Powered by WordPress.com.

Up ↑